STALKING TALK
Home > TECNICHE INVESTIGATIVE

QUANDO FINISCE UN AMORE. CASE REPORT


Fabio Calvani

Quando finisce un amore, inizia lo stalking !
Tutti siamo stati testimoni della fine di un amore, e fin qui nulla di strano, non tutti però siamo stati vittime del nostro/a ex. Si legge tutti i giorni, che casi di stalking, colpiscono sia uomini che donne, in maniera più o meno diretta.
In questo articolo cercherò di spiegare come sono riuscito a scoprire uno stalker tramite delle indagini informatiche.
Naturalmente, questo caso è stato trattato insieme a me ad un avvocato che mi mise in contatto con la vittima, una ragazza di 23 anni. Lei 23 anni, lui 43 anni, vivono una storia d’amore. Questa storia finisce per “ colpa “ della ragazza.
Nello stare insieme i due si scattarono foto intime, che come modella ritraevano la mia cliente.
Dopo che l’uomo fu lasciato, cominciarono ad arrivare alla mia cliente dei messaggi, da parte di suoi amici che l’avvertivano che era stato creato un profilo FB a suo nome, e che erano state postate foto con lei nuda o semi nuda. Fece bloccare subito il profilo dagli amministratori di FB.
Il giorno dopo stessa storia, ossia altro profilo sempre a nome della mia cliente, e stesse foto, stavolta corredate anche delle foto della macchina della stessa con tanto di targa messa in bella evidenza.
Da qui, avvocato che spiega alla ragazza che si tratta di stalking, e che si doveva rivolgere ad un informatico per scoprire chi ci fosse dietro a questi profili. Va tenuto conto che la mia cliente sapeva chi era lo stalker, in quanto riconosceva le foto fatte con lui.
Il mio lavoro inizia con il farmi dare tutte le credenziali del profilo vero della mia cliente, la mia cliente in contemporanea avvisa tutti i suoi contatti di quello che gli sta capitando, e che dal suo profilo da un certo giorno ci lavorerà un “ investigatore informatico “.
Le procedure sono molteplici e a volte complesse, ma cercherò di evitare tediose alchimie informatiche.
In questo specifico caso conoscevo anche l’identità dell’ ex della mia cliente, ma questo non ha dovuto e non ha potuto influenzare il mio lavoro.
La cosa fondamentale era dimostrare chi ci fosse dietro il falso profilo.
Si inizia cercando l’ ID indentificativo del falso profilo, e si ricerca lo stesso nelle stringhe di conversazione che FB mette a disposizione.
Le stringhe non sono altro che informazioni informatiche di quel dato sito o profilo.
Come tutti sapete, l’accesso a FB si effettua tramite una email di riferimento e una password.
Quindi la cosa fondamentale, era scoprire subito la mail di riferimento.
Le email di riferimento fanno capo ad un nome, che a volte può essere falso, ed ad un indirizzo ip dal quale è stato creato lo stesso profilo.
Come dicevo ci sono svariate tecniche per l’individuazione di questi fattori, ed in questo caso è stato di fondamentale importanza un programma, che riesce ad individuare le mail di riferimento di tutti i contatti che un profilo ha.
Nel nostro caso, un contatto della mia cliente aveva accettato la richiesta di amicizia dal falso profilo. Quindi il programma mi ha permesso di trovare...
(articolo completo nel Manuale)

quando finisce un amore. case report









Direzione scientifica
Drssa Giovanna Bellini





STALKING TALK

56126 Pisa (PI)

contatti 


stalking facebook  





Direzione scientifica Drssa Giovanna Bellini - Media parner Anyweb Consulting srl - P.IVA 01867820506



[ © Copyright | Privacy | Cookie | Tag | Site Map | Credits ]
Web Agency Pisa: siti web & SEO Web Marketing Pisa
anyweb consulting pisa
powered by PisaOnline & Network Portali